New Soundz: le nuove uscite di febbraio 2020

New Soundz: le nuove uscite di febbraio 2020

2020-03-04T13:05:33+00:004 Marzo 2020|

new soundz220

Come ogni mese, la nostra playlist New Soundz vi permette di ascoltare tutti i nuovi brani usciti negli ultimi 30 giorni. Tra questi abbiamo selezionato una decina di suggerimenti speciali:

1) Ci sono band che fanno la storia, al di là di quanti dischi vendono, quante persone li conoscono o quante band ne sono state influenzate: i Throwing Muses della splendida Kristin Hersh sono tra questi, e ora sfornano un nuovo album assolutamente imperdibile come tutti i precedenti. Sun Racket è in uscita il 22 maggio, in ascolto per ora c’è il singolo Dark Blue.

2) Ogni cinque anni si conferma l’appuntamento con Sufjan Stevens e in questo caso le aspettative sono altissime: difficile ripetersi ai livelli del bellissimo Carrie & Lowell, ma già il fatto che l’album Aporia sia realizzato in collaborazione col patrigno Lowell (appunto) Brams, ci fa capire che forse non è il caso di fare troppi paragoni tra i due dischi. Intanto abbiamo due tracce da ascoltare, The Runaround e The Unlimited.

3) Il ritorno degli Strokes ha riacceso le speranze su una band che vive di rendita ormai da quasi vent’anni, da quel primo inarrivabile Is This It: effettivamente i singoli Bad Decisions e At the Door ci mostrano una band rivitalizzata. Insomma, forse è presto per gli entusiasmi, ma intanto hanno tirato fuori un titolo fantastico per l’LP in uscita il 10 aprile: The New Abnormal!

4) Straziante il ritorno di Laura Veirs: il singolo I Was a Fool racconta senza filtri il dolore per la separazione dal marito, il produttore e musicista Tucker Martine.

5) Le “sveltine” dei Magnetic Fields: Quickies è in uscita il 15 maggio, anticipato dal singolo The Day the Politicians Died, dal titolo vagamente (ahiahiahi) qualunquista. Ma a Stephin Merritt vogliamo sempre bene, a prescindere…

6) Noi di Gold Soundz non potremmo non essere in fibrillazione per un nuovo album di Mr. Pavement, ovvero Stephen Malkmus, che ha infilato tre dischi in tre anni: questo Traditional Techniques si annuncia come un esperimento folk in compagnia di grandi ospiti come Chris Funk (The Decemberists) e Matt Sweeney (Chavez), e l’anticipazione Shadowbanned ci ha convinti!

7) Chi invece ha sempre sfoggiato un’invidiabile prolificità è Mark Lanegan: Skeleton Key anticipa l’album Straight Songs of Sorrow, in uscita l’8 maggio.

8) Un po’ deludente invece il ritorno degli Avalanches in compagnia di Blood Orange: We Will Always Love You (a parte il titolo alla Whitney Houston) non ci ha convinti. Forse era meglio prendersi ancora una bella pausa di 15-16 anni (come quella tra Since I Left You e Wildflower) prima di rimettersi in studio?

9) Gli eroi del “sound di Chapel Hill” Archers of Loaf, sono tornati con un nuovo brano che non dice assolutamente niente di nuovo ed è praticamente perfetto così: godetevi Raleigh Days!

10) Da più di 20 anni amiamo Damien Jurado e il suo folk sperimentale: ognuno dei suoi quindici album è speciale, e siamo sicuri che anche il nuovo What’s Up, Tomboy? (in arrivo il 1° maggio) saprà farsi apprezzare, come già sta facendo il singolo Birds Tricked Into the Trees.