New Soundz: le nuove uscite di gennaio 2020

New Soundz: le nuove uscite di gennaio 2020

2020-02-05T12:11:07+00:005 Febbraio 2020|

new soundz1-20

Come ogni mese, la nostra playlist New Soundz vi permette di ascoltare tutti i nuovi brani usciti negli ultimi 30 giorni. Tra questi abbiamo selezionato una decina di suggerimenti speciali:

1) Finalmente il nuovo album dei Tame Impala inizia a interessarci: Lost in Yesterday (che ha anche un fantastico video) è un singolo ballabile e irresistibile, ora non vediamo l’ora che arrivi questo attesissimo The Slow Rush.

2) King Krule ha conquistato tutti tre anni con il suo The Ooz: ora torna con un singolo simpatico a partire dal titolo, (Don’t Let the Dragon) Draag On, quindi siamo molto ottimisti anche per l’album Man Alive!, in arrivo il 21 febbraio.

3) Aveva promesso di non fare più musica per un po’, ma evidentemente se ne è dimenticata. Mitski torna con un nuovo brano intitolato Cop Car, estratto dall’incredibile colonna sonora del film The Turning: oltre a lei ci sono brani inediti di Courtney Love, Empress Of, Soccer Mommy e molte altre voci al femminile che ci piacciono.

4) Il singolo nuovo dei Pearl Jam Dance of the Clairvoyants ci ha lasciati parecchio perplessi: è vero che dopo aver vissuto per 20 anni di rendita o quasi, Eddie Vedder e compagni si rimettono finalmente in discussione, tra ritmi new wave e batterie elettroniche. Ma siamo sicuri che sia proprio questo quello che vogliamo dai Pearl Jam dopo 30 anni di onorata carriera? Passi per la voce di Vedder, sempre espressiva e a suo agio in qualunque contesto, ma sentire musicisti fenomenali come Mike McCready e Matt Cameron che suonano queste parti minimal… sembra un po’ uno spreco di talento!

5) Chi invece non delude mai è il buon Stephen Malkmus, che da qualche tempo è entrato in una strana iperattività: tra reunion dei Pavement ed esperimenti elettronici, ora ha annunciato un “album folk”, Traditional Techniques, anticipato dall’ottimo singolo Xian Man.

6) Dopo tanti remix e collaborazioni, Four Tet si ricorda che la gente potrebbe volere anche un suo “vero” album: ecco quindi Sixteen Oceans e l’ottimo singolo Baby.

7)  Due cantautrici fenomenali nello stesso brano: Anna Calvi ospita Courtney Barnett nella nuova versione del suo singolo Don’t Beat the Girl Out of My Boy, che anticipa l’album di “riletture” del suo ultimo lavoro Hunter, furbamente intitolato Hunted.

8) C’è un disco che attendiamo nel 2020 più del ritorno di Caribou, Suddenly? Al momento no, e anche questa seconda anticipazione Never Come Back ci sembra veramente eccellente.

9) Dopo 29 anni di silenzio, ritorno assolutamente inaspettato per gli Psychedelic Furs: l’album Made of Rain è anticipato dal singolo Don’t Believe.

10) Leggende indie rock che coverizzano un’altra leggenda: i Built to Spill battono di nuovo un colpo con un album interamente composto da canzoni del compianto Daniel Johnston. Se c’è una voce adatta a cantare i brani dolci e disperati del cantautore di Austin (come l’assaggio che trovate qui sotto, Bloody Rainbow) è quella di Doug Martsch.