David Byrne & St. Vincent – Love This Giant (Recensione)

David Byrne & St. Vincent – Love This Giant (Recensione)

2017-11-08T17:15:31+00:003 settembre 2012|

 

David Byrne & St. Vincent - Love This Giant
Cosa ci fanno assieme l'ex leader
dei Talking Heads e una delle piu'
affascinanti polistrumentiste
contemporanee?
Probabilmente, un gran bell'album.

7,5/10


Uscita: 11 settembre 2012
4AD/Todo Mundo Records
Compralo su Amazon Audio CD | Vinile

 

La collaborazione fra David Byrne e St. Vincent è iniziata qualche anno fa con il disco Here Lies Love (nel quale la cantautrice americana registrò le parti vocali del brano Every Drop of Rain) e con alcuni live assieme. Byrne non è nuovo nel campo delle collaborazioni, avendo già registrato con Brian Eno i due album My Life in The Bush of Ghosts (1981) ed Everything That Happens Will Happen Today (2008), ma il lavoro che ha compiuto assieme ad Annie Clark rientra sicuramente fra i suoi progetti più interessanti.

Basta ascoltare il singolo e primo brano dell'album Who, per capire al volo l'elemento che anima Love This Giant: gli ottoni. Trombe, tromboni, bassotube corpose e risonanti in ogni brano dell'album. In un certo senso un limite che si trasforma nel punto di forza dell'intero lavoro: il particolare carattere e timbro di questa famiglia di strumenti li ha di fatto eletti, ed in un certo senso confinati, a principi del jazz e della soul music, un po' come la chitarra elettrica rimanda immediatamente ad un immaginario rock n' roll. Da qui il rischio di scrivere arrangiamenti “stereotipati”, o comunque fortemente influenzati dallo stile dei generi da cui provengono. I due musicisti tuttavia riescono ad assorbire la lezione senza farsi influenzare, anzi assoggettando gli strumenti al proprio stile: si percepisce l'attitudine funk del disco, ma ancora più evidenti sono le caratteristiche stilistiche degli autori, a partire da brani come Dinner for Two e The One Who Broke Your Heart dove spiccano la linea vocale alla Talking Heads e il gusto per il “particolare” del frontman (è impossibile dimenticarsi della sua apparizione nei Simpson, dove cantò insieme ad Homer Tutti Odiano Ned Flanders). Annie Clark dal canto suo mantiene la sua voce morbida e delicata, pur senza le atmosfere fumose del suo ultimo album Strange Mercy.

Un disco molto godibile, dotato però di una pecca piuttosto grossa. Essendo una collaborazione, mi aspettavo molti più duetti fra i due (ci sono solamente Who, Lazarus, The One Who Broke Your Heart e Outside of Space & Time) mentre per il resto del disco Byrne e Clark si passano il testimone da un brano all'altro, dando l'impressione che i brani siano stati registrati singolarmente dai due artisti e poi masterizzati assieme. Peccato perché l'accoppiata delle due voci nei brani sopra citati funziona molto bene.

Potete ascoltare Love this giant in streaming dal sito della radio americana NPR.

Who (David Byrne & St. Vincent) by BARQUE, LLC

Prenotalo su Amazon a 16,61 euro