Savages, Hangmen, Parakeet, Wolf Alice e Dave Baxter (Undersoundz UK)

Savages, Hangmen, Parakeet, Wolf Alice e Dave Baxter (Undersoundz UK)

2017-11-08T16:57:38+00:0018 gennaio 2013|

Ebbene si, la vostra corrispondente dall'Inghilterra preferita è tornata con qualche consiglio spicciolo per iniziare al meglio il nostro 2013. Band che hanno già fatto parlare di sè nei circoli indipendenti, scalciando il caro vecchio dream pop e rispolverando il bluegrass, il garage punk e tanto, ma tanto spirito DIY. Che il mondo sia veramente finito, e una nuova era musicale sia in procinto di iniziare? Ecco i miei consigli per gli ascolti, per un ottimo inizio d’anno.

Savages

Nome: Savages
Città: Londra
Genere: Post-punk
File Under: Iggy & the Stooges
Sito web: http://savagesband.com

Le Savages si potrebbero riassumere così: come avrebbe suonato Blondie se avesse vissuto a Manchester e fosse uscita con un certo Ian Curtis? Distorte, lo-fi e upbeat, Savages sono Jehn, Gemma, Ayşe e Fay Fuzz, un quartetto londinese prodotto dall’etichetta Pop Noire. Il loro suono ha un'aura deliziosamente retrò, in grado di combinare il garage più grezzo e un punk di primo stampo, soprattutto sotto l’aspetto vocale. Già definite come la versione femminile dei Jesus & Mary Chain, creano facilmente assuefazione. Da maneggiare con cura, come potete sentire ascoltando il loro primo singolo Husbands, qui sotto.

Hangmen

Nome: Hangmen
Città: Swansea
Genere: Garage rock
File Under: Strange Hands, Beat Connection
Sito web: http://www.facebook.com/Hangmensurf

Direttamente dalla placida Swansea, città del Galles rinomata per essere la più “bagnata” di Inghilterra, gli Hangmen sono la next big thing per tutti gli amanti del garage di impianto anni '60. Tastiere psichedeliche? Check. Deliziosi motivetti surf rock che fanno tanto spiagge assolate di Orange County? Check. Un rock and roll nostalgico (ma solo nei riferimenti) che ricorda molto gli Strange Hands ma con un tocco più blues, che li rende simili agli svedesi Spiders. Da acquolina in bocca.

Parakeet

Nome: Parakeet
Città: Londra
Genere: Alt-Rock
File Under: Yuck, Naked and Famous
Sito web: http://parakeetband.tumblr.com

Piccoli indie-boys crescono. Dopo le atmosfere eteree e il dream pop, la tendenza musicale del 2013 sembra rifarsi al primo garage rock degli anni '50, giocando con lo shoegaze e le distorsioni, quasi a voler distruggere il patinato mondo fatto di synth e campanelle del revival 2012. Almeno così sembrano dimostrare i Parakeet, band già tra le predilette di NME. Comparati agli Yuck per il loro continuo occhieggiare al rock lo-fi anni ’90 questi tre giovani londinesi si apprestano a diventare i nuovi prediletti della scena indipendente

Wolf Alice

Nome: Wolf Alice
Città: Londra
Genere: Garage Pop
File Under: Pixies
Sito web: http://www.facebook.com/wolfalicemusic

Torniamo a parlare di rock con schegge dissonanti e un tantino lo-fi. Con il loro cantato femminile ad ispirazione aggressivo-post puberale come solo Alanis Morissette era in grado di fare negli anni '90, ma capace anche di addolcirsi all’occorrenza, il rock dei Wolf Alice convince. Anche loro sotto l’ala di NME, sono stati scegli per un secret show il prossimo 11 febbraio, in occasione degli NME Awards.

Dave Baxter

Nome: Dave Baxter
Città: Auckland, Nuova Zelanda
Genere: Folk
File Under: Songs for the Sleepwalkers, Sigur Rós
Sito web: http://www.davebaxtermusic.com

Finiamo con un po’ di folk, giusto perchè i poveri amanti delle chitarre acustiche che ci stanno leggendo si staranno sicuramente chiedendo “Embè, e a noi niente?”. Per voi che sapete apprezzare le ballate nostalgiche e gli arpeggi evocativi, ho un regalo scaricabile gratis da Radio Folk UK: Dave Baxter ci regala il suo Let it Go EP, una serie di ballate invernali intimiste, che di sicuro scalderanno il cuore dei lettori più sensibili. (Scarica qui l'EP: http://www.folkradio.co.uk/2012/12/free-ep-dave-baxter-let-it-go/)