Siouxsie and the Banshees – Ever After

Siouxsie and the Banshees – Ever After

2019-08-16T06:23:24+00:0016 Agosto 2019|

Siouxsie and the Banshees

Una giovane londinese, Susan Janet Ballion (Siouxsie), incontra per la prima volta Steven John Bailey (Severin) a un concerto dei Roxy Music. Di lì a poco sarebbero arrivati l’infatuazione per il punk dei Sex Pistols e gli anni del “Bromley Contingent”, termine coniato dalla giornalista Caroline Coon per descrivere il gruppo di fan (di cui facevano parte loro due, ma anche Billy Idol) più accaniti della band di Johnny Rotten. Malcolm McLaren (celebre manager dei Pistols) organizza al 100 Club il primo festival punk: c’è un solo problema, Susan e Steven non hanno mai preso in mano uno strumento. Poco importa: il loro intento non è quello di fare musica rock convenzionale. Quello che vogliono è il caos. Affermano di voler tenere un unico concerto e poi sciogliere la band. Le cose, come sappiamo, prenderanno una piega ben diversa…

Gold Soundz celebra la carriera di Siouxsie And The Banshees e di una tra le più influenti frontwomen della storia dell’alternative rock, Siouxsie Sioux. Dagli inizi punk alla nascita di un’oscura e seducente dark-wave, con un look inconfondibile e una voce al tempo stesso dolce e minacciosa, la regina del Goth-rock è stata un’indiscussa protagonista negli anni Settanta e Ottanta: le devono molto non solo Shirley Manson dei Garbage, PJ Harvey, Elizabeth Fraser dei Cocteau Twins, Alison Mosshart dei The Kills e Zola Jesus, ma anche Bono degli U2, i Sisters of Mercy, Jeff Buckley, Tricky (che nel 1996 realizzò una cover di Tattoo), Tim Burton (che coinvolse la cantante per la colonna sonora del film Batman – Il ritorno) e la stilista Pam Hagg.

Data dell’audioforum: 6 marzo 2018
A cura di Alessandro Liccardo

Ecco la registrazione dell’intera serata:

 

Ed ecco la playlist con i brani che abbiamo ascoltato: